HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

Approvato il progetto "EGGS" (Elementary Gelstalts for Gesture Sonification) del Conservatorio di Trieste

Il Tartini ottiene dalla Regione un finanziamento di 70.000 euro per un progetto di studio e ricerca finalizzato all’indagine delle relazioni tra gesto e suono e lo sviluppo di applicazioni in campo didattico pedagogico.

Con decreto del Direttore del Servizio università, ricerca e innovazione della Regione Friuli Venezia Giulia n. 2369/LAVFOR/2009 è stata approvata la graduatoria relativa alle tipologie A e B di cui alla L.R. 19/2004 ed al successivo "Regolamento per la concessione di contributi per studi, ricerche ed iniziative di divulgazione" emanato con D.P.Reg. n. 0230/Pres. dd. 04.09.2008.

Il Conservatorio Tartini di Trieste si è aggiudicato il finanziamento massimo di euro 70.000, pari al 90% del costo ammissibile, per il progetto di studio e ricerca denominato "EGGS" (Elementary Gelstalts for Gesture Sonification). Il tema centrale di questo progetto di ricerca è l’indagine delle relazioni tra gesto e suono e lo sviluppo di applicazioni in campo didattico pedagogico. Il progetto ha carattere multidisciplinare e interessa almeno due dipartimenti del Conservatorio, quello di Musica e Nuove Tecnologie (MNT) e quello di Didattica della Musica (DdM). Il progetto si potrà inoltre avvalere di un cofinanziamento stanziato dalla Fondazione CRTrieste.

"La scelta è stata compiuta - afferma L'Assessore al Lavoro, Università e Ricerca Alessia Rosolen - non solo nella convinzione che discipline umanistiche e ricerca scientifica tradizionale possano interfacciarsi utilmente, contaminandosi a vicenda con idee e progetti, ma anche perché è proprio nelle materie umanistiche che la comunità regionale può ritrovare quel senso di appartenenza, di identità territoriale e di valori etici che sono andati indebolendosi negli ultimi anni instaurando, al tempo stesso, una forma di adesione a dinamiche che sono oggi fatalmente internazionali". Sottolineando che "lo sviluppo della ricerca umanistica è sempre stato una delle priorità del suo mandato", l'assessore ha confermato lo stanziamento di 735 mila euro a favore di un bando che individuava due tipologie progettuali: "studio e ricerca", con un contributo massimo di 70.000,00 euro (il 90 per cento del costo totale del progetto), e "iniziative di divulgazione", con un contributo massimo pari a 20.000,00 euro (il 90 per cento del costo totale del progetto).

Sui 72 progetti presentati, ne sono stati finanziati 15 e, della somma stanziata, 617,4 mila euro saranno utilizzati per la realizzazione di progetti relativi ad attività orientate principalmente all'aumento della conoscenza su alcune discipline. I rimanenti 117,6 mila euro serviranno a supportare iniziative di divulgazione per la diffusione della conoscenza e la promozione della cultura nell'ambito di specifiche tematiche.

Per quanto concerne la tipologia "studi e ricerca", sono stati finanziati 3 progetti dell'Università di Trieste, 4 dell'Università di Udine, uno del Conservatorio Tomadini di Udine (elaborato insieme all'Università degli Studi di Udine e primo in graduatoria) e uno del Conservatorio Tartini di Trieste.

Per la tipologia "iniziative di divulgazione", saranno supportati 2 progetti dell'Università di Trieste (uno congiunto con The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics - ICTP), 2 dell'Università di Udine (di cui uno primo in graduatoria), uno della SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati e uno di Informest - Centro di Servizi e Documentazione per la Cooperazione Economica Internazionale.