HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

Notte dei Ricercatori 2011: il Conservatorio Tartini tra i protagonisti

Il 23 settembre Trieste, la città della conoscenza, ospita per il terzo anno la Notte dei Ricercatori. Incontri, mostre, installazioni, conferenze-spettacolo, laboratori didattici e concerti animeranno la centralissima piazza dell'Unità d'Italia e dintorni dalle 10 fino alle 23.

23/09/2011

Trieste, la città della conoscenza, ospita per il terzo anno la Notte dei Ricercatori, STAR - Science in Trieste And Research, iniziativa europea che attraverso un ricco programma di eventi, spettacoli, laboratori, incontri contribuisce a sensibilizzare il grande pubblico sui temi del sapere e della ricerca. L’edizione del 2011 è dedicata al tema dell’energia

Tutte le attività di STAR 2011 sono ad INGRESSO GRATUITO ma alcune richiedono la PRENOTAZIONE. Per scoprire quali tra gli eventi organizzati necessita di prenotazione consulta il sito internet www.nottedeiricercatoritrieste.it e telefona allo Science Centre Immaginario Scientifico (telefono 040 224337 dalle ore 9 alle 13 e, nel pomeriggio dalle 14 alle 17, esclusi sabato e domenica) che raccoglie le adesioni. Il servizio resterà attivo fino al 21 settembre. Il giorno stesso dell’evento invece ci si potrà rivolgere all’InfoPoint attivo in piazza Unità d’Italia, presso la sala Matrimoni del Municipio, per informazioni e per le prenotazioni a partire dalle 13.00.

La Notte dei Ricercatori a Trieste: programma

La Notte dei Ricercatori nel resto d'Italia

La Notte dei Ricercatori nel resto d'Europa

 

Il Conservatorio Tartini partecipa alla Notte dei Ricercatori con i seguenti eventi e laboratori:

 

ore 17 - Piazza della Borsa:

Le grandi colonne sonore: l’energia della musica

Concerto del Gruppo di ottoni e percussioni del Conservatorio "G.Tartini"

Romolo Gessi, direttore

La musica può essere una fonte di energia? Se consideriamo l’enorme valore aggiunto che una colonna sonora conferisce ad un film, la risposta non può che essere positiva. Per sperimentare questa ipotesi, ci accosteremo ad alcune delle partiture più brillanti realizzate per il grande schermo, proposte nelle orchestrazioni per Ensemble di ottoni e percussioni, curate da David Short.

 

ore 18 - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” - Sala del Ridotto “Victor De Sabata”

Mousikòs Energéion ovvero IL SUONO DI PAN, ELEKTRON e JAZZ

Gruppo jazz del Conservatorio "G.Tartini"

a cura di Marco Maria Tosolini con la collaborazione di Giovanni Maier

Progetto didattico performativo che vede studenti del dipartimento di Jazz del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste reinventare creativamente alcune melopee della Grecia antica costituenti l’inizio del patrimonio scritto della storia della musica d’Occidente.

 

Laboratori:

ore 17 - 23 - Camera di Commercio - Atrio

ECOSISTEMA MULTIMODALE

realizzazione di Tiziano Bole (Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio "G.Tartini")

Una proposta multimodale in ambito musicale, in cui si affronta il passaggio di informazioni tra energia acustica ed energia luminosa, e in cui lo spettatore è parte attiva.

 

ore 17 - 23 - Camera di Commercio - Scale

h

realizzazione di Alessandro Fogar (Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio "G.Tartini")

Installazione interattiva realizzata sul simbolo “h”, che indica convenzionalmente la costante di Planck: l’attività prevede la sonificazione di un fenomeno fisico che viene osservato tramite una camera a nebbia.

 

ore 17 - 23 - Camera di Commercio - Sala Verde

EGGS: gestualità, suono, rappresentazione

realizzazione di Pietro Polotti e Cristina Fedrigo, con la collaborazione di Maurizio Goina e Sara Radin (Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie e Dipartimento di Didattica della musica del Conservatorio "G.Tartini")

Il progetto di ricerca EGGS (Elementary Gestalt for Gesture Sonification) ha messo a punto un sistema informatico capace di trasformare i movimenti di una persona in suoni e segni, grazie a sorgenti luminose applicate al corpo e rilevate mediante una telecamera. Il sistema permette “l’ascolto” del proprio gesto: il suono diventa, infatti, una “rappresentazione sonica” del movimento e attraverso un feedback continuo, esso può costituire, per l’utilizzatore, un potenziamento della sua propriocezione e un mezzo per realizzare nuovi punti di vista sulla propria esperienza musicale.

 

STAR è un evento sostenuto dall'Unione Europea, Programma People FP 7 e Marie Curie Actions, organizzato congiuntamente da:

Provincia di Trieste, Comune di Trieste, Università degli Studi di Trieste, Science Centre Immaginario Scientifico (IS), AREA Science Park, Centro di Biomedicina Molecolare (CBM), Conservatorio di Musica "Giuseppe Tartini", Sincrotrone Trieste, Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (ICGEB), Centro Internazionale di Fisica Teorica "Abdus Salam" (ICTP), Istituto Nazionale di Astrofisica - Osservatorio Astronomico di Trieste (INAF-OAT), , Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste (INFN), Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA),

con la collaborazione di

Europe Direct Trieste, Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente nel Friuli Venezia Giulia (ARPA), Ente Regionale per il Diritto e le opportunità allo Studio Universitario (ERDiSU), Fondazione Internazionale Trieste per il Progresso e la Libertà delle Scienze (FIT), MIB School of Management, Poste Italiane, Società Chimica Italiana, Twas l'accademia delle scienze per i Paesi in via di sviluppo, Centro UNESCO Trieste, Welcome Office Friuli Venezia Giulia, Casa della Musica/Scuola di Musica 55 .

Con il contributo di: Fondazione CRTrieste, ZKB - Credito Cooperativo del Carso, Fondazione benefica Kathleen Foreman Casali, Camera di Commercio.

Supporto tecnico: Flash srl, Bip Computer, AcegasAps, MimaSportDue, Pr1meClub, Circolo Canottieri Saturnia Trieste, p.èn lab, Fondazione Teatro Lirico "Giuseppe Verdi" Trieste. 

Media partner: Il Piccolo, Radio in Corso, Radioattività.