HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

i Mercoledì del Conservatorio

Mercoledì 19 novembre 2014 ore 20.30
“Cantate e Mottetti di J.S. Bach“
Chiesa Luterana, Largo Panfili. Trieste
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

19/11/2014

 
“Komm, Jesu, komm”
Mottetti e Cantate di Johann Sebastian Bach
 
 
Johann Sebastian Bach   (1685 - 1750)    
 
        Mottetto "Singet dem Herrn ein neues Lied" BWV 225
                                              
         Mottetto "Komm, Jesu, komm"  BWV 229
                                                                     
 
       Cantata "Christ Lag in Todes Banden"  BWV 4
                                                                 
       Cantata "Nach dir, Herr, verlanget mich"  BWV 150
 
 
 
     A pochi giorni dalla scomparsa del musicista e compositore Marco Sofianopulo, un affettuoso omaggio arriva dal Conservatorio Tartini che gli ha voluto dedicare il concerto in programma questa sera (mercoledì 19 novembre) alle 20.30 nella Chiesa Luterana di Largo Panfili. Un programma dedicato tutto a Johann Sebastian Bach, di cui risuoneranno alcune Cantate e  Mottetti, affidati all’interpretazione del Coro del Friuli Venezia Giulia, affiancato dall’Orchestra Barocca “Senza confini”. Il concerto rientra nel cartellone dei “Mercoledì” del Tartini, e proprio al Tartini la carriera di Marco Sofianopulo è stata intimamente legata: a Trieste Sofianopulo si è diplomato in Pianoforte, Organo e Composizione organistica e in Composizione, ottenendo ben presto (1975) una cattedra al Conservatorio Tartini. Quale Direttore di Coro e d’Orchestra ha tenuto centinaia di concerti in quasi tutti i Paesi europei. Un suo ricordo, nella Chiesa Luterana, sarà tracciato dal direttore del Conservatorio Massimo Parovel, che lo ricorda quale «compositore dal linguaggio libero, sensibile alla cultura delle sue origini elleniche: le sue musiche risultano eseguite in Europa e in altri continenti, registrate da emittenti radio-televisive, premiate in concorsi, pubblicate e incise su dischi. Dal 1986 dirigeva la Cappella Civica del Comune di Trieste, che con quasi mezzo millennio di vita è la più antica istituzione culturale della città. L’Istituto, che per tradizione cura il servizio liturgico nella Basilica triestina, sotto la guida di Sofianopulo ha sviluppato anche la sua attività in campo musicologico e di promozione artistica attraverso la ricerca, lo studio, la pubblicazione, l’esecuzione e l’incisione di un repertorio raro, sia antico che moderno. Per la sua attività Sofianopulo ha ottenuto premi internazionali e onorificenze». Da molti anni il Coro del Friuli Venezia Giulia porta avanti il grande progetto dell’esecuzione di tutte le 200 Cantate sacre di Bach, e a Trieste, per la direzione di Elia Macrì e Simone Nucciotti, stasera aggiungerà un nuovo tassello all’impresa, dedicandolo proprio alla memoria di Marco Sofianopulo, con l’esecuzione della Cantata "Christ lag in todes banden" BWV 4 e della Cantata "Nach dir, herr, verlanget mich" bwv 150. Ad integrare queste partiture sarà l’esecuzione dei Mottetti "Singet dem herrn ein neues lied" BWV 225 e "Komm, Jesu, komm" BWV 229. Le Cantate esprimono le suggestioni più alte della poetica bachiana e schiudono un fascinoso compendio dello stile barocco. I Mottetti di Johann Sebastian Bach sono considerati tra i più grandi capolavori del repertorio corale di tutti i tempi e sono basati su testi dedicati ai sentimenti che caratterizzano la vita degli uomini: nessun compositore del XVIII secolo seppe eguagliare Bach rappresentando, in termini musicali, la penosa esperienza del dolore e la tensione per la pace e la felicità. 

 

                                                                  

 

Documenti

Nucciotti 71.5 kB
Macrì 352.3 kB