HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

i Mercoledì del Conservatorio

“Promenades dans le XX Siécle”
Lucio Degani violino
Roberto Turrin pianoforte
mercoledì 9 ottobre 2013, Aula Magna del Conservatorio, ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione tel. 040 6724911

09/10/2013

Il cartellone stagionale dei “Mercoledì” del Tartini prosegue con appuntamento d'eccezione che vede sul palcoscenico due grandi nomi del panorama musicale, mercoledì 9 ottobre, nell'Aula Magna del Conservatorio Tartini di Trieste (via Ghega 12, ore 20.30).

Lucio Degani e Roberto Turrin, in Duo, rileggeranno musiche di Claude Debussy, Germaine Tailleferre, Maurice Ravel, Francis Poulenc e Jean Françaix. Una passeggiata tutta all'insegna dei più importanti compositori della scena musicale francese a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento. “Claire de lune” “La fille aux cheveux de lin” e “Le plus que Lent” di Debussy saranno affidati all’esecuzione di Roberto Turrin per proseguire con la “Sonata n.2” per pianoforte e violino di Taillaferre che vedrà in duo Turrin e Degani. Si prosegue con Maurice Ravel “Berceuse sur le nom de Gabriel Fauré” e la rapsodia da concerto “Tzigane” per pianoforte e violino, si chiude con Francis Poulenc “Mouvements Perpétuels (arr. J. Heifetz)” trascritti dal compositore francese ancora per violino e pianoforte e la “Sonatina” di Jean Françaix.

 

Lucio Degani ha intrapreso lo studio del violino all’età di 12 anni, diplomandosi con il massimo dei voti al Conservatorio“L. Cherubini” di Firenze sotto la guida di Renato Zanettovich, frequentando quindi i corsi di musica da camera e quartetto tenuti dai maestri Zanettovich, De Rosa e Farulli presso la Scuola di Musica di Fiesole. Premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali, tiene concerti in Italia e all’estero sia come solista sia in formazioni cameristiche. Ha collaborato come violino di spalla e solista con diverse orchestre, tra le quali l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Filarmonica di Udine, l’Orchestra Sinfonica del FVG, l’Orchestra della Radiotelevisione di Lubiana, l’OSCA di Assuncion (Paraguay) suonando sotto la direzione di illustri direttori, come Bertini, Maazel, Maag, Muti, Scimone, Sinopoli, Thielemann, Rostropovich. Dal 1986 collabora con l’Orchestra da Camera “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone, formazione nella quale dal 2000 ricopre il ruolo di violino principale e con la quale si è esibito in qualità di solista nelle più importanti sale da concerto del mondo (Lincoln Center di New York, Suntory Hall di Tokyo, Musikverein di Vienna, Mozarteum di Salisburgo, Schauspielhaus di Berlino, La Scala di Milano, l’Opéra e Salle Pleyel di Parigi.Ha effettuato numerose registrazioni discografi che in veste solistica per Erato, RCA, RCA Victor, Philips, EMI nipponica, Rivoalto, Warner Fonit, Real Sound. Ha registrato inoltre per la BBC.

 

Roberto Turrin ha compiuto gli studi a Trieste, sotto la guida di Luciano Gante, ottenendo il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Tartini”. Si perfeziona con lo stesso Luciano Gante e in seguito frequenta i corsi tenuti da Lya De Barberiis in Italia ed in Svizzera (Meisterkurse Zofingen). Premiato in vari concorsi, tiene concerti in Italia, Europa, Stati Uniti e Canada. Ha al suo attivo incisioni sia radiofoniche che televisive per la RAI, la TV di Albania, la RadioTV Slovena. TV Polonia e per la televisione di Stato Bielorussa, ed ha inciso per la Epic opere del compositore P. Pessina in duo con il violinista Emanuele Baldini. Svolge inoltre attività cameristica informazione di duo con archi e clarinetto, collaborando inoltre con diversi Ensemble cameristici. Attualmente è docente di pianoforte presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, è Coordinatore Artistico del Festival Internazionale di Musica “Echos” e tiene regolarmente corsi di perfezionamento strumentale e cameristico in Italia. È stato chiamato a far parte di giurie per vari concorsi di esecuzione musicale, ed è stato in varie occasioni invitato a tenere dei Master sulla letteratura per pianoforte del ’900 per enti quali S. Francisco State University, Stanford University, S. Josè State University, Norges Musikkhogskole di Oslo, Escola Superior de Musica di Lisbona.