HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

i Mercoledì del Conservatorio: “Hommage à Maurice Ravel”

Rosanna Guadagno, pianoforte
musiche di Maurice Ravel
Aula Magna del Conservatorio
Mercoledì 26 giugno 2013, ore 20.30
Ingresso libero su prenotazione tel. 040 6724911

26/06/2013

Hommage à Maurice Ravel titola il piano recital in programma mercoledì 26 giugno, penultimo appuntamento in cartellone per i “Mercoledì del Tartini” primavera – estate 2013: affidato alla giovane pianista siciliana Rosanna Guadagno, il concerto prevede l’esecuzione di “Miroirs” e “Gaspard de la nuit” del grande compositore francese. Ingresso libero previa prenotazione, info tel. 040.6724911

Anche questo concerto è una proposta del cartellone nazionale del festival “Suona francese” 2013, orientato a sostenere i nuovi talenti emergenti d’Oltralpe nella proposta di repertori contemporanei e progetti che vedono sullo stesso palco musicisti francesi e italiani. Di scena fino a luglio in quaranta città italiane, “Suona francese” è organizzato e promosso dall'Ambasciata di Francia in Italia e dall'Institut français Italia, con il sostegno dell'Institut français, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Scem, del Ministère de la Cullture et de la Communication e del Ministero dell'Istruzione e della Ricerca - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, in collaborazione con alcuni delle più prestigiose e storiche rassegne musicali italiane.

Rosanna Guadagno, nata ad Erice nel 1981, si è diplomata brillantemente in pianoforte nel 2003 al Conservatorio di Trapani e nel 2006 ha conseguito col massimo dei voti il Diploma di secondo livello in Musica da Camera presso il Conservatorio di Perugia sotto la guida del M° Francesco Pepicelli. Successivamente ha seguito il corso triennale di alto perfezionamento in pianoforte con il M° K. Bogino presso l'Arts Academy di Roma. Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclasses internazionali anche con Bruno Canino, Norma Fischer, Otto Niederdorfer, Angelo Pepicelli, Alexandre Leger, Benedetto Lupo, Karl Barth, Rosella Clini. Nel 2007 ha frequentato presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena il corso di perfezionamento in musica da camera con i Maestri Dario De Rosa e Renato Zanettovich, membri del Trio di Trieste. Ha frequentato il corso di Musica da camera presso l'Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola con il M° Bogino. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali sia da solista che in duo con il fratello Sergio, violinista, conseguendo vari premi. Ha tenuto concerti da solista e in formazione cameristica per associazioni musicali, istituzioni pubbliche e private in varie città italiane. Nel 2010 ha terminato, presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste, il Biennio di II livello per la Formazione Docenti, abilitante per l'insegnamento dello strumento musicale alle Scuole Medie. Attualmente frequenta il Biennio Specialistico di Pianoforte a indirizzo interpretativo presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste e insegna pianoforte nella scuola media ad indirizzo musicale.

 

Il concerto fa parte della rassegna "Suona Francese", una rassegna per tutti i generi musicali di ascolto che approda in oltre quaranta città della nostra penisola per il sesto anno consecutivo. Organizzato e promosso dall’Ambasciata di Francia in Italia e l’Institut Français Italia, con il sostegno dell’Institut Français, della Fondazione Nuovi Mecenati e del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, l’evento si pone come ponte culturale tra Francia e Italia e, in virtù della relazione bilaterale centenaria tra i due Paesi, propone anche quest’anno un programma originale e di qualità che si dipana all’interno di spazi suggestivi e diversifi cati, in collaborazione con alcuni delle più prestigiose e storiche rassegne musicali italiane. Lo scambio culturale e la formazione pedagogica sono anche i principali obiettivi della speciale liaison italo-francese proposta - tra conferenze, seminari e concerti a tema - negli oltre sessanta concerti all’interno dei principali Conservatori Italiani, in collaborazione con le principali accademie musicali francesi, attraverso un calendario ricchissimo in cui spicca, tra gli altri, il considerevole omaggio al compositore Francis Poulenc in occasione del cinquantesimo anniversario della morte. Un progetto che ha il merito e l’ambizione di creare in forma sempre maggiore progetti condivisi tra i due Paesi non solamente nei contenuti ma anche e soprattutto nella creazione di organici musicali misti.