HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Vecchi appuntamenti e notizie

BODYSNATCHERS / ULTRACORPI

Concerto inaugurale del XIX Colloquio di Informatica Musicale:
ENSEMBLE CANTIEREZERO
IVAN RABAGLIA violino
STEFANIA AMISANO, CLAUDIO CRISTANI pianoforte
GIORGIO KLAUER, STEFANO TREVISI regia del suono
Trieste - Teatro Miela
Mercoledì 21 novembre 2012, ore 21

21/11/2012

GIORGIO KLAUER (1976)

Three Men in a Wormhole (2012) *
per pianoforte a quattro mani, violino, self-sensing actuators ed elettronica
AGOSTINO DI SCIPIO (1962)
chpn3.2 (2012) *
variazioni di sensibilità al sé
per 3 esecutori rete di feedback con pianoforte, attuatori elettrodinamici auto-sensibili, e altri dispositivi
JOHN CAGE (1912-1992)
Two6  (1992)
per violino e pianoforte
***
STEFANO TREVISI (1974)
Still again Sealed again (2012) *
per pianoforte (due esecutori), violino, self-sensing actuators ed elettronica
FABIO NIEDER (1957)
Requiem für einen Namen (2010)
versione per due pianisti
GERHARD E. WINKLER (1959)
Black Mirrors II (2012) *
HerzStück
per pianoforte a quattro mani, self-sensing actuators e live electronics
 
* prima esecuzione assoluta
 
La "tre giorni" del XIX Colloquio di Informatica musicale si apre con il concerto di Cantierezero Bodysnatchers/Ultracorpi, al Teatro Miela, mercoledì 21 novembre alle ore 21. A brani di John Cage e Fabio Nieder si affiancano quattro prime assolute di Agostino Di Scipio, Giorgio Klauer, Stefano Trevisi e Gerhard E. Winkler, nell'interpretazione del violinista Ivan Rabaglia, dei pianisti Stefania Amisano e Claudio Cristani e dei compositori stessi all'elettronica e regia del suono. Il progetto di Cantierezero è ispirato al film cult L'invasione degli ultracorpi e si muove attorno al concetto di ibridazione e métissage: due ambienti che si contaminano (lo strumentale e l'elettronico) per mezzo di speciali dispositivi, quasi dita robotiche che interagiscono con gli strumenti musicali e ne invadono e trasformano l'identità. 
 
 
Il progetto Bodysnatchers/Ultracorpi è realizzato con il contributo di SKE Fonds - Austro Mechana, Forum Austriaco di Cultura (Milano), ZKB - Credito Cooperativo del Carso e viene presentato grazie al supporto e all’amichevole collaborazione di Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera “Trio di Trieste” - Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico O.N.L.U.S., Lorenzo Cerneaz Pianoforti (Udine), Accademia “Ars Nova” (Trieste) e Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” (Trieste)