Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” – Trieste
HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Conservatorio di musica "G. Tartini" di Trieste

Pietro Polotti

Curriculum

Pietro Polotti si è formato musicalmente, studiando pianoforte, composizione e musica elettronica e conseguendo i tre diplomi rispettivamente nei Conservatori di Trieste, con Lorenzo Baldini, di Milano, con Azio Corghi, e di Venezia, con Alvise Vidolin. Si è inoltre laureato in fisica all’Università di Trieste con il massimo dei voti e lode. Nel 2003, ha ottenuto un titolo di Ph.D. in Sistemi di Comunicazione presso l’EPFL (École Polytechnique Fédérale de Lausanne, Svizzera) con una tesi in cui ha sviluppato un nuovo metodo per la sintesi del suono basata sulle trasformate wavelet e denominata Fractal Additive Synthesis - Relatori Gianpaolo Evangelista e Martin Vetterli.
Nel 2001, è stato visiting researcher per due mesi presso il Music and Technology Group dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona, Spagna.
È stato docente di corsi di laurea legati all’audio digitale e alla musica elettronica presso il Politecnico di Milano, l'Università di Trieste e il Conservatorio di Como e di corsi di perfezionamento presso la Scuola Civica di Musica di Milano. Attualmente è docente di Informatica Musicale presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste.
Come ricercatore e sound designer ha collaborato con l’Università di Verona nell’ambito dei progetti di ricerca europei NIW (Natural Interactive Walking − www.niwproject.eu), CLOSED (Closing the Loop Of Sound Evaluation and Design − http://closed.ircam.fr) e S2S^2 (Sound to Sense, Sense to Sound − www.smcnetwork.org). E’ membro esterno del gruppo di ricerca di Interazione dell’Università IUAV di Venezia (www.iuav.it/Ricerca1/ATTIVITA-/aree-temat/rappresent/interazion/), con il quale ha lavorato sulla sonificazione di oggetti quotidiani (www.soundobject.org/BasicSID/Gamelunch). In passato, ha svolto attività di ricerca presso il Politecnico di Milano nell’ambito del progetto europeo TAI-CHI (Tangible Acoustic Interfaces for Computer Human Interaction − www.taichi.cf.ac.uk), di cui è stato uno dei promotori. In quel contesto ha lavorato sull’acustica dei solidi per la localizzazione e la caratterizzazione di eventi di contatto per la realizzazione di interfacce fisiche uomo-macchina, finalizzate ad applicazioni musicali e non solo.
Nel 2008 è stato per un mese visiting researcher presso l’IRCAM, dove ha coordinato un progetto di ricerca circa l’impiego di principi e tecniche della retorica nel sound design per l’interazione uomo-macchina, in collaborazione con il Perception and Sound Design Team di quell’istituto (trac.sme-ccppd.org/SID/changeset/764).
È attivo come sound artist nel contesto della performance e delle installazioni interattive e come compositore di musica elettroacustica. È autore e co-autore di più di quaranta pubblicazioni tra articoli su riviste internazionali peer reviewed, contributi a opere collettanee e atti di conferenze internazionali.
Nel corso degli ultimi anni, i suoi interessi si sono spostati dall’elaborazione digitale del suono e dalla musica acusmatica verso il sonic interaction design e le arti interattive incentrate sul suono. Nel 2008, ha iniziato con Maurizio Goina il progetto EGGS (Elementary Gestalts for Gesture Sonification − www.visualsonic.eu) incentrato sulla rappresentazione del gesto attraverso il suono, con finalità sia artistiche che didattiche e terapeutiche. Il progetto è attualmente finanziato dalla Regione Friuli-Venezia Giulia nell’ambito delle attività di ricerca del Conservatorio Tartini.
Dal 2010 è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Informatica Musicale Italiana - AIMI (www.aimi-musica.org). In tale veste è stato incaricato di promuovere, organizzare e coordinare la diciannovesima edizione del Colloquio di Informatica Musicale, che si è svolta a Trieste dal 21 al 24 novembre 2012.


Biography

Pietro Polotti studied piano, composition and electronic music, attaining the corresponding diplomas in the Conservatories of Trieste, under the supervision of Lorenzo Baldini, Milan, under the supervision of Azio Corghi, and Venice, under the supervision of Alvise Vidolin, respectively. He has a degree in Physics from the University of Trieste. In 2003, he obtained a Ph.D. in communication systems from the EPFL (École Polytechnique Fédérale de Lausanne, Switzerland) with a thesis on a new method for sound synthesis based on wavelet transforms, denoted Fractal Additive Synthesis. In 2001, he was visiting researcher during two months at the Music and Technology Group of the University Pompeu Fabra of Barcelona, Spain.
He was lecturer at the Polytechnic University of Milan, the University of Trieste and the Conservatory of Music of Como teaching digital audio and electronic music courses.
Presently, he is professor of Music Informatics at the Conservatory “Giuseppe Tartini” of Trieste, Italy.
Since 2004 to 2010, he collaborated with the University of Verona as sound designer within various European projects such as NIW (Natural Interactive Walking − www.niwproject.eu), CLOSED (Closing the Loop Of Sound Evaluation and Design − http://closed.ircam.fr) and S2S^2 (Sound to Sense, Sense to Sound − www.smcnetwork.org). He is an external member of the Interaction research group at the University IUAV of Venice (www.iuav.it/Ricerca1/ATTIVITA-/aree-temat/rappresent/interazion/), working on the sonification of everyday objects (www.soundobject.org/BasicSID/Gamelunch). In the past, he contributed to the writings and the management of the European project TAI-CHI (Tangible Acoustic Interfaces for Computer Human Interaction − www.taichi.cf.ac.uk), with the Polytechnic University of Milan. In that context he worked on in-solid acoustic methods for the localization and characterization of contact events aiming at the realization of physical human-machine interfaces for musical and non-musical applications.
In July 2008, he was visiting researcher at IRCAM, where he coordinated a study about the employment of rhetorical principles and techniques in the sound design for human computer interaction, in collaboration with the Perception and Sound Design Team (trac.sme-ccppd.org/SID/changeset/764).
He is active as sound artist in the context of interactive performance and installations as well as electroacoustic music composer. He is author and co-author of more than forty publications including peer reviewed international journals, book chapters and peer reviewed conference proceedings.
During the last years, his interests moved from digital sound processing and electroacoustic music towards sonic interaction design and interactive arts focused on sound. In 2008, he started with Maurizio Goina the EGGS project (Elementary Gestalts for Gesture Sonification − www.visualsonic.eu) concerning gesture sonification for artistic productions as well as for music pedagogy and therapeutic applications.
Since 2010, he is member of the Executive Board of the “Associazione di Informatica Musicale Italiana” (AIMI) – Italian Computer Music Association (www.aimi-musica.org). He was in charge of the organization and coordination of the 19th edition of the Colloquium of Music Informatics, which took place in Trieste, November 21-24, 2012.