Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” – Trieste
HOME PAGE mappa contatti Cerca

Cerca persone, pagine e documenti all'interno del sito.

Conservatorio di musica "G. Tartini" di Trieste

Stefano Bellon

Curriculum

Iniziati gli musicali sotto la guida della madre e del nonno, compiuti i sette anni si iscrive al Liceo Musicale di Padova. Allontanatosi in seguito dallo studoi tradizionale dello strumento, si dedica alla musica jazz frequentando tra gli altri i corsi tenuti da Giorgio Gaslini dapprima a Venezia e poi al Conservatorioi di Milano.

Matura nel frattempo l’interesse per la composizione e, ripreso il percorso tradizionale, si diploma con lode nella classe di Wolfango Dalla Vecchia, frequenta i corsi di Franco Donatoni e consegue sotto la sua guida il Diploma di perfezionamento a S. Cecilia e, in due anni, il Diploma d’onore all’Accademia Chigiana.

Nel 1982 ottiene la borsa di studio rilasciata congiuntamente da Accademia Chigiana e Conservatoire National Superieur di Parigi. Segue nel frattempo corsi tenuti da Giacomo Manzoni, Salvatore Sciarrino e Brian Ferneyough. Dal 1980 realizza musiche d’uso per la diffusione radiofonica e televisiva e nel 1989, abbandonata tale attività, inizia l'insegnamento in Conservatorio.

I suoi lavori sono eseguiti, tra gli altri, da Arditti String Quartet, Atlas Ensemble, Ensemble Musica Oggi, Lumen Ensemble of Boston, Quintetto Bibiena, Ex Novo Ensemble, Ciro Scarponi, Nieuw Ensemble, Interensemble, Irvine Arditti, Ed Spanjard, Taukay Ensemble, Alvise Vidolin, Emi Ohi Resnick, Ernest Rombaut, Harrie Starreveld, Lothar Zagrosek, Orchestra Nazionale della Rai, Yi-Joung, Contemporary Music Ensemble of Korea, Yan Jemin, Quartetto Ex Novo.

I suoi saggi sulla musica di Bruno Maderna sono pubblicati in Francia da Basalte (CNRS e Université de Paris) e da Leo Olschki in Italia.

Stefano Bellon è docente di Composizione ed Elementi di composizione per la didattica presso il Conservatorio G.Tartini di Trieste.